AlimentazioneCorpo

Metodo Kousmine: conosciamo i 5 pilastri di questo sistema alimentare

Introdotto dalla dott.ssa Katherine Kousmine, il metodo Kousmine si basa sull’osservazione della responsabilità degli errori alimentari nella comparsa e nel mantenimento delle malattie croniche. Il comportamento alimentare deve prevedere uno stretto controllo della dieta con l’apporto adeguato di cereali integrali, cibi crudi come verdura, frutta e oli vegetali spremuti a freddo, oligoelementi e vitamine (in particolare la vitamina E), e un’adeguata idratazione. Viene consigliato inoltre di eliminare cibi come zuccheri raffinati, scatolame, cioccolato. Va ridotto il consumo di carni e grassi animali.

Il metodo Kousmine risulta particolarmente indicato per la cura di alcune malattie neurodegenerative come la sclerosi multipla, nelle patologie di natura autoimmune come l’artrite reumatoide e il lupus eritematoso sistemico e nelle affezioni di natura tumorale. Per tali affezioni si consiglia di contattare l’ Associazione Italiana Kousmine per poter essere valutati e seguiti correttamente da personale medico qualificato.

Quali sono i cinque pilastri del metodo Kousmine

L’approccio del metodo Kousmine tende a modificare radicalmente le abitudini alimentari. Il metodo si basa su cinque pilastri.

Primo pilastro: Alimentazione sana

Le profonde modifiche del comportamento alimentare nel dopoguerra rappresentano una pericolosa concausa nell’incremento di numerose malattie degenerative croniche. Sono scomparsi dalla tavola i cereali integrali, la frutta e la verdura, gli oli spremuti a freddo, ricchi di acidi grassi essenziali omega 3, vitamine e oligoelementi, mentre è cresciuto enormemente il consumo di zuccheri raffinati e farinacei, proteine e grassi di origine animale. Obiettivo prioritario è pertanto quello di ristabilire un’alimentazione corretta per salvaguardare la salute e il benessere.

Secondo pilastro: Supplementi nutrizionali

Un comportamento alimentare errato può comportare negli anni una condizione di carenza di micronutrienti essenziali per il mantenimento della salute. Per questo è opportuno, almeno nelle fasi iniziali e in presenza di malattie croniche, assumere complementi nutrizionali a base di acidi grassi essenziali, vitamine e oligoelementi.

Terzo pilastro: Igiene intestinale

Le alterazioni della flora intestinale conseguenti agli errori alimentari comportano fenomeni di disbiosi, che derivano da fenomeni di putrefazione responsabili di effetti negativi sull’intero organismo. In presenza di patologie degenerative croniche non basta la semplice correzione delle abitudini alimentari ma si deve ricorrere anche alla cura mediante enteroclismi.

Quarto pilastro: Correzione dell’acidificazione

L’alimentazione attuale spesso è basata su un eccessivo apporto di proteine animali, responsabile di una condizione di progressiva acidificazione dei tessuti che predispone a numerose patologie quali osteoporosi, infezioni recidivanti, nervosismo, insonnia. Gli strumenti principali per ristabilire una condizione dinamica di equilibrio acido-base comprendono essenzialmente un’alimentazione sana, un’adeguata idratazione, la pratica di movimento regolare in ambiente adatto, il controllo e la minimizzazione delle condizioni di stress, la riduzione o l’eliminazione degli acidi.

Quinto pilastro: Cura dei vaccini

In presenza di malattie croniche è necessario intervenire sotto la guida e il monitoraggio di un medico esperto per potenziare o normalizzare la funzionalità del sistema immunitario mediante la somministrazione di vaccini specifici.

Quali sono le prinicipali indicazioni al metodo Kousmine

Il ritorno al comportamento alimentare dei nostri antenati, l’assunzione di alimenti freschi, integrali e biologici, la scelta di un’alimentazione varia e colorata, la presenza di nutrienti vitali, la riduzione del consumo di cibi raffinati e di grassi animali, il controllo del sovraccarico alimentare acido, il rispetto degli orari e delle caratteristiche dei pasti, la rivalutazione della stagionalità degli alimenti, la riscoperta del valore del digiuno costituiscono un patrimonio prezioso per l’adozione di un corretto stile di vita alimentare da parte di tutti.

Cibi si

Cereali integrali,. Oli spremuti a freddo, particolarmente ricchi di acidi grassi insaturi, vitamine E e F, oligoelementi. Per quanto possibile si consigliano prodotti freschi, di stagione, biologici, non irradiati.

Cibi no

Zucchero raffinato, caramelle, dolciumi, cioccolato, pane bianco, conserve, succhi di frutta industriali, bibite gassate o zuccherate, sostanze eccitanti e acidificanti (caffè e tè), oli vegetali che non siano spremuti a freddo. Si consiglia di imitare inoltre il consumo di sale, burro, biscotti o prodotti di pasticceria industriale.

Tags:

Lascia un commento

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR