Non categorizzato

12 motivi per i quali dovresti assolutamente leggere libri

In un mondo di schermi, può essere facile dimenticare il semplice piacere di leggere un buon libro. In realtà, la lettura di libri può essere un intrattenimento o un mezzo istruttivo. Ma, perché leggere un libro è fondamentale per la nostra salute mentale e per i nostri rapporti?

Uno studio pubblicato recentemente dimostra che, chi ama leggere libri di letteratura, rafforza le proprie abilità di “lettura della mente”. La ricerca, pubblicata sulla rivista Science, ha dimostrato che la lettura di opere letterarie (anche se, curiosamente, non solo narrativa popolare) coltiva un’abilità conosciuta come “teoria della mente”, definita come “la capacità di ‘leggere’ i pensieri e i sentimenti degli altri “.

Perché leggere un libro?

Aumentare le capacità mentali non è l’unica ragione per la quale si consiglia leggere. Vi diamo altre sei ragioni scientifiche per sostituire il telecomando con un romanzo.

#1: La lettura può rilassarti.

Sei stressato? Prendi un tascabile. Una ricerca condotta nel 2009 presso l’Università del Sussex ha dimostrato che la lettura è il modo più efficace per superare lo stress, battendo vecchi favoriti come ascoltare la musica, godere di una tazza di tè o caffè e anche fare una passeggiata. I partecipanti alla ricerca, una volta iniziato a girare le pagine, hanno impiegato appena sei minuti per rilassarsi (tempo misurato valutando la frequenza cardiaca e la tensione muscolare).

“Non importa quale libro si legge: perdersi completamente in un libro coinvolgente, può aiutarci a sfuggire dalle preoccupazioni e dalle sollecitazioni del mondo quotidiano portandoci nello stesso tempo ad esplorare il dominio della fantasia dell’autore”  ha dichiarato il ricercatore Dr. David Lewis al Telegraph.

#2: Può aiutare a mantenere la tua mente acuta.

Secondo la ricerca pubblicata online della rivista Neurology, un lettore assiduo ha più possibilità di mantenere il suo cervello in forma quando raggiunge la vecchiaia. Lo studio ha incluso 294 partecipanti che sono morti ad un’età media di 89 anni, ed ha trovato che, coloro che erano impegnati in attività mentalmente stimolanti (come la lettura), hanno avuto un declino della memoria più lento rispetto agli altri.

In particolare, le persone che hanno tenuto le loro menti in “allenamento” più a lungo, hanno avuto un tasso del 32 per cento più basso di declino mentale rispetto ai loro coetanei con attività mentale media. Il tasso di declino tra quelli con attività mentale infrequente, invece, è stato del 48 per cento più veloce rispetto al gruppo di media.

“Il nostro studio suggerisce che, esercitare il cervello partecipando ad attività stimolanti mentalmente durante tutta la vita di una persona, dall’infanzia alla vecchiaia, è importante per la salute del cervello in età avanzata”, dichiara l’autore dello studio Robert S. Wilson, Ph.D, del Rush University Medical Center di Chicago. “Sulla base di quanto detto, non dobbiamo sottovalutare gli effetti delle attività quotidiane, come la lettura e la scrittura, sui nostri figli, su noi stessi e sui nostri genitori o nonni.”

#3: E potrebbe anche allontanare il rischio del morbo di Alzheimer.

Secondo una ricerca pubblicata nel giornale Proceedings of the National Academy of Sciences nel 2001, gli adulti che si impegnano in attività che coinvolgono il cervello, come la lettura o i puzzle, hanno meno probabilità di avere il morbo di Alzheimer. Tuttavia, i ricercatori hanno identificato solo un’associazione, non un rapporto di causa-effetto: “Questi risultati possono essere dovuti al fatto che l’inattività è un fattore di rischio per la malattia o perché l’inattività è un riflesso dei primissimi effetti subclinici della malattia, o entrambi, “ è stato dichiarato nello studio.

“Il cervello è un organo, proprio come ogni altro muscolo del corpo. Agisce, reagisce e invecchia rispetto agli stimoli che riceve e al modo in cui viene utilizzato,” dichiara il Dott. Robert P. Friedland. “Così come l’attività fisica rinforza il cuore, i muscoli e le ossa, l’attività intellettiva rafforza il cervello contro le malattie.”

#4: La lettura allevia lo stress e può aiutarti a dormire meglio.

Molti esperti del sonno suggeriscono la lettura come routine anti-stress ideale prima di coricarsi per calmare la mente e il corpo. Le luci forti, comprese quelle dei dispositivi elettronici, danno il segnale al cervello che è il momento di svegliarsi, quindi leggere un libro (sotto una luce soffusa) è preferibile che stare davanti ad un computer portatile.

#5: Perdersi in un buon libro potrebbe renderti più empatico.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista PLoS ONE, “perdersi” in un libro di finzione potrebbe effettivamente aumentare la propria empatia. Ricercatori nei Paesi Bassi che hanno condotto due diversi esperimenti, hanno dimostrato che le persone che sono state “emotivamente trasportate” da un libro di finzione hanno rafforzato la loro capacità empatica.

“In due studi sperimentali, siamo stati in grado di dimostrare che le abilità empatiche sono state significativamente cambiate nel corso di una settimana per i lettori di un libro di fantascienza. In particolare, i lettori altamente trasportati dalla storia sono diventati più empatici, rispetto a quelli che hanno mantenuto il distacco.”

Quindi, lasciatevi coinvolgere da una storia particolarmente avvincente, o da un carattere forte – è positivo per la vostra sensibilità.

#6: I libri di auto-aiuto possono alleviare la depressione.

I libri di auto-aiuto potrebbero effettivamente aiutarti ad aiutare te stesso. Uno studio pubblicato sulla rivista PLoS ONE ha dimostrato che la lettura di libri di auto-aiuto (chiamata anche “biblioterapia”), associate a sessioni di supporto su come usarli, è stato collegato con livelli inferiori di depressione dopo un anno, rispetto a pazienti che hanno ricevuto trattamenti tipici.

“Riteniamo che questo sia stato davvero un notevole impatto clinico ed i risultati sono molto incoraggianti”, dichiara alla BBC l’autore dello studio Christopher Williams dell’Università di Glasgow. “La depressione mina la motivazione delle persone e rende difficile credere che il cambiamento sia possibile.”

I libri di auto-aiuto potrebbero anche avere effetto positivo in casi di depressione grave. Secondo un’analisi pubblicata dall’Università di Manchester, le persone con depressione grave possono beneficiare altrettanto, o anche di più, da interventi “a bassa intensità”, come libri di auto-aiuto e siti web interattivi.

Perché leggere un libro? 12 motivi fondamentali

#7: Leggere libri costruisce conoscenza

Uno dei principali motivi per cui leggiamo i libri è per acquisire conoscenza. I libri sono una ricca fonte di informazioni. La lettura di libri su vari argomenti fornisce informazioni e ci aiuta ad approffondire.

#8: Migliora la memoria e la concentrazione

Ogni volta che leggi un libro, devi ricordare l’ambientazione, i personaggi, la loro storia, le loro personalità, le sub-trame e molto altro ancora. Mentre il tuo cervello impara a ricordare tutto ciò, la tua memoria migliora. Inoltre, con ogni nuova memoria che crei, vengono creati nuovi percorsi rafforzando quelli esistenti.

Nei nostri stili di vita frenetici, la nostra attenzione viene attirata ogni giorno in direzioni diverse mentre proviamo a svolgere più attività ogni giorno. Ad esempio, potresti trovarti a dividere il tuo tempo tra lavorare su un’attività, chattare con le persone tramite Skype, controllare la posta elettronica, tenere d’occhio Facebook e interagire con i colleghi. Tutto questo multi-tasking può portare a un elevato livello di stress e bassa produttività. Quando leggi un libro, tutta la tua attenzione si concentra su ciò che stai leggendo. I tuoi occhi e pensieri sono immersi nei dettagli della storia. Questo migliora la messa a fuoco e la concentrazione. Leggi un libro almeno 20 minuti al giorno e sarai stupito di quanto sarai più concentrato.

#9: Perché leggere un libro migliora la tua immaginazione

Più leggi, più diventi fantasioso. Ogni volta che leggi un libro di narrativa, viaggi un altro mondo. Nel nuovo mondo, la tua immaginazione funziona al meglio mentre cerchi di visualizzare i dettagli della storia nella tua mente.

#10: Sviluppa la tua capacità di pensiero critico

Uno dei principali vantaggi della lettura di libri è che ti porta a sviluppare la  tua capacità di pensiero critico. Ad esempio, leggere un romanzo giallo ti rende più acuto. Le capacità di pensiero critico sono fondamentali quando ci troviamo a dover prendere decisioni importanti giorno per giorno. La lettura ci richiede di pensare e elaborare le informazioni in un modo completamente diverso rispetto ad altri mezzi, come per esempio, la televisione. Più leggiamo, più approfondiamo la comprensione su ciò che stiamo leggendo.

#11: Ci aiuta a costruire un vocabolario più ricco

La lettura migliora il nostro vocabolario e comanda la lingua. Mentre leggiamo, ci imbattiamo in nuove parole, espressioni idiomatiche, nuove frasi e stili di scrittura. Tutto questo influisce sia sulla nostra espressione che sulla nostra capacità di scrittura.

#12: Migliora le capacità di comunicazione

Migliorare il tuo vocabolario e le abilità di scrittura va di pari passo con lo sviluppo delle tue capacità comunicative. Più leggi e scrivi, meglio comunichi. Aumentando le capacità comunicative, migliorano le nostre relazioni sia personali che professionali.

Tags:

Lascia un commento

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR